nacon revolution
newsPCPS4

Le configurazioni Revolution per Rainbow Six Siege – Tour de Force

Con la pubblicazione del nuovo Battle Pass Tour de Force, Rainbow Six Siege entra nel primo mese della terza stagione del suo quinto anno di ciclo vitale. Tanta roba! L’uscita dei due nuovi operatori è argomento di un dibattito molto caldo, che vede la community divisa riguardo il bilanciamento e lo stato del gioco. Noi di Nacon Academy non potevamo certo farvi aspettare e quindi abbiamo deciso di preparare un paio di profili da usare per i Revolution Pro Controller V1, V2 e V3, per adattarvi a entrambi gli stili di mira presenti nel gioco.

Prima di tutto, bisogna specificare che il gioco possiede già un settaggio in-gioco per impostare la Zona Morta, che si può minimizzare a 5, perciò per non esagerate! Il nostro consiglio è di impostare una Zona Morta che va da 0 a 5 per i vostri profili Revolution e tenerla al minimo possibile nel gioco, ovvero 5.

Per quanto riguarda i trigger, come di norma per gli shooter è consigliabile tenere le percentuali di entrambi a 0-50%, in modo da poter utilizzare la massima cadenza di fuoco delle armi semiautomatiche (fucili a pompa, pistole e DMR).

Per gli shortcut, il nostro consiglio è di impostare, nell’ordine che preferite, i tasti Cerchio, X, R1 e L1, così da coprire quasi tutte le azioni che possono servirvi rapidamente durante i combattimento, con la possibilità, qualora utilizzaste Operatori che non ricorrono spesso al proprio gadget all’interno di un combattimento, di rimpiazzare il tasto R1 con la freccia direzionale sinistra per avere accesso rapido ai ping.

Per quanto riguarda l’analogico sinistro – che vi ricordiamo non essere settabile nel Revolution V1 – i parametri che vi consigliamo sono 20-30-50 (V2) e 20%-50% (V3), con Zona Morta 0 e sensibilità aumentata.
Per l’analogico destro, invece, è bene distinguere tra i due schemi di mira che potrete decidere di utilizzare. Nel gioco ne sono presenti 2: Classica e Aggiornata. La prima mira utilizza una curva esponenziale, ovvero la velocità della rotazione tende ad aumentare drasticamente con l’avvicinarsi dell’analogico al bordo. L’opzione Aggiornata presenta invece una progressione più lineare, che segue più l’andatura degli shooter più commerciali disponibili sul mercato. Perciò, per la prima, vi consigliamo di impostare sull’analogico destro un 60-30-10 (V1 e V2) e 60%90% (V3), con Zona Morta 5 e sensibilità ridotta, in modo da replicare il movimento della curva di risposta Classica, con un leggero aumento della precisione nei micromovimenti. Per la Aggiornata, invece, il consiglio è di impostare un 40-30-30 (V1 e V2) e 40%70% (V3), con Zona Morta 2 e sensibilità ridotta, che segue di più la linearità di questo schema di mira.

Nacon Academy vi augura di combattere alla grande! Fateci sapere nei commenti quanti punti guadagnate in ranked con questi nuovi profili!

La configurazione vincente del Revolution Unlimited per The Last of Us – Parte 2

Articolo precedente

Revolution e MotoGP 20 – come impostare al meglio le traiettorie

Articolo successivo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *